vai al contenuto principale della pagina

Giuseppe Müller

1825 - 1895

Profilo

Giuseppe (Joseph) Müller, dalla natia Brünn, in Moravia, era venuto in Italia nel 1852 per insegnare prima nel Liceo di Milano e poi fino al 1860 nell'Università di Pavia; dal 1860 al 1866 era stato nell'Ateneo di Padova, quindi nel 1867 fu nominato professore di Letteratura Greca all'Università di Palermo, senza, tuttavia, mai andarvi rimanendo comandato, prima all'Archivio di Stato di Firenze, poi all'Università di Torino, ove poco dopo ottenne la nomina definitiva che mantenne per oltre un quarto di secolo fino al 1895. Studioso di storia antica e medievale, di filologia greca e tedesca, il Müller molto si adoperò in Italia per il progresso degli studi del greco soprattutto in àmbito scolastico, traducendo fondamentali manuali tedeschi e dando vita, con la Casa Editrice di Federico Ermanno Emilio Loescher (1831-1892), alla Collezione Scolastica di Classici Greci e Latini. Nel 1871 la Loescher aveva pubblicato il catalogo Bibliotheca scriptorum classicorum, et graecorum et latinorum. Elenco delle edizioni, traduzioni, e commenti degli scrittori classici greci e latini editi in Germania dal 1858 al 1869 [su Loescher e la sua casa editrice vd. il necrologio dello stesso Müller apparso in Riv. Filol., 21 (1893), pp. iii-viii (ad inizio del terzo fascicolo, prima della p. 385); e proprio con la Casa Editrice fondò con Domenico Pezzi nel 1873 la Rivista di Filologia e d'Istruzione Classica. Vd. il necrologio di Giuseppe Müller apparso nella Riv. Filol., 23 (1895), 445-448. nonché Hend, in ADB, LII, Leipzig 1906, 518-519; inoltre, con particolare riguardo alla genesi della Rivista, vd. S. Timpanaro, Il primo cinquantennio della Rivista di Filologia e d'Istruzione Classica,in Riv. Filol., 100 (1972), 387-441.

Elenco dei personaggi

Theodor Mommsen